CONOSCIAMO IL PARTO CESAREO

Che cosa è il taglio cesareo?

Il taglio cesareo, o meglio definito come parto cesareo, è un intervento chirurgico finalizzato alla nascita del neonato. Tale operazione consiste nell’incisione dell’addome materno e, dunque, dell’utero garantendo l’estrazione del nuovo nato.

Mentre una volta l’operazione veniva eseguita in anestesia totale, oggi la routine prevede un’anestesia spinale o epidurale che addormenta la zona inferiore del corpo.

In un’epoca, come la nostra, in cui si discute molto di ‘libera scelta’, confondendola troppo spesso con una ‘scelta non informata’, anche il tema del ‘parto cesareo’ ha assunto diatribe sociologiche non indifferenti.

Resta assunto che la scelta informata della persona assistita presuppone una corretta assistenza da parte dei professionisti sanitari e la spiegazione di ogni dettaglio relativo ai rischi, ai benefici e al recupero post-intervento.

Il parto cesareo può essere raccomandato in specifici casi:
– arresto del travaglio;
– presenza di placenta previa (placenta situata nella parte bassa dell’utero tanto da ostruire il canale da parto e impedendo un parto per via naturale);
– due o più parti cesarei precedenti;
– feto in posizione di fronte (posizione che non permette la nascita).

Eventi che si manifestano raramente e che comportano una situazione di rischio per la madre e/o il neonato definiscono l’appropriatezza di un parto per via addominale.

Cosa ci dicono le fonti più autorevoli relativamente a questa tematica?

Nel 2011, l’istituto scientifico NICE (National Institute for Health and Care Excellence) ha pubblicato le linee guida sul parto cesareo, al fine che venissero date informazioni alle donne e alle famiglie basate su dati scientifici aggiornati.

Tra le raccomandazioni principali troviamo:
– alcune donne HIV positive (con parametri sierologici specifici) e alle donne che hanno avuto un parto cesareo precedente dovrebbe essere offerta la possibilità di un parto vaginale;
– alle donne dovrebbero essere somministrati antibiotici prima dell’intervento chirurgico per prevenire l’infezione;
– se la donna richiede di partorire per via addominale poiché ha un profilo di ansia legato al parto, deve essere affidata ad un operatore sanitario con esperienza nel fornire supporto psicologico al fine di permettere di affrontare e sviluppare padronanza nei confronti della propria ansia;
– se una donna che ha ricevuto le informazioni esaustive – quindi né informazioni parziali né personali interpretazioni – da parte dell’ostetrica o del ginecologo, opta in definitiva per un parto cesareo, ella dovrebbe essere indirizzata ad una pianificazione di parto cesareo programmato.

È importante ricordare come in alcune culture il parto cesareo assume un significato pregno di rilevanza culturale che ha ripercussione sullo status sociale. Sebbene tali aspetti sembrino appartenere a dimensioni a noi estranee, è importante riflettere che sussistono segnali di discriminazione anche in realtà a noi vicine.

LilyOB è per una scelta consapevole.
http://www.nhs.uk/…/Caesarean-secti…/Pages/Introduction.aspx

Per quanto possibile, siamo sempre alla ricerca di un’informazione corretta.

‪#‎LilyOB‬: pensato per le donne e per chi sta loro accanto.

‪#‎partocesareo‬ ‪#‎scelta‬ ‪#‎partovaginale‬ #LilyOB

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright 2018 © edit & powered by Agorà s.r.l.

LilyOB è un prodotto di Agorà s.r.l.

Agorà s.r.l. Sede legale: Strada del Dalmasso 6, Bruino (TO), 10090, Italy Numero REA: TO-1225775 C.F. e P.IVA: 11596130010 Capitale Sociale: €10.000 i.v.

Email: info@agorasrl.cloud PEC: agorasrl@pec.cloud www.agorasrl.cloud

Log in with your credentials

Forgot your details?