L’OSTETRICA SABRINA

‘Essere’ significa vivere, pensare, agire, amare, per cui ‘l’Essere Ostetrica’ ha per me un valore molto profondo che ha cambiato positivamente la mia vita.

Se mi chiedessero di scrivere un tema su chi sono, parlerei senza dubbio della mia professione che – nel bene e nel male – condiziona le mie azioni.
Talvolta camminando per strada mi accorgo di vedere ciò che agli occhi di altri non risalta o semplicemente non cattura l’attenzione; io cerco di cogliere la bellezza della nuova vita: uno sguardo tra una mamma e il suo bimbo, un papà che porta in fascia il suo cucciolo, una donna che allatta su una panchina, una manina che cerca con sicurezza quella dell’adulto, una mamma in dolce attesa che si ferma davanti ad un parco ammirando i bimbi che giocano.
Osservo le persone che mi circondano e vorrei tanto urlargli che la bellezza sta lì davanti a loro, che una nascita rispettata, che una coccola in più o un tocco sicuro come il massaggio può rendere il mondo più sereno, più sicuro, può rendere adulti felici.

Io sono una libera professionista e collaboro insieme ad una collega ostetrica svolgendo diverse attività sul territorio e a domicilio. Il mio compito è quello di accompagnare e aiutare le donne e le loro famiglie durante le varie fasi della vita: dalla nascita alla pubertà, dalla gravidanza al puerperio, dalla vita fertile alla menopausa.
Il bello della libera professione risiede nella possibilità di mantenere un percorso di continuità assistenziale con le persone che richiedono assistenza. Questo permette loro di affidarsi totalmente e con fiducia a me in un lungo periodo. Io, parallelamente, conosco in modo profondo chi ho di fronte e imparo ad impostare percorsi personalizzati.

Come ostetrica mi occupo di seguire il percorso nascita assistendo in autonomia professionale le donne con gravidanza fisiologica durante il periodo della gestazione per poi accompagnarle durante il travaglio di parto a domicilio e, successivamente, sostenerle durante il puerperio ed il periodo dell’allattamento.
Rispetto a quest’ultima tematica noto quanto le donne non siano a conoscenza che sia proprio compito dell’ostetrica seguire la gravidanza, di quanto non serva fare un’ecografia al mese per vedere se il bimbo stia crescendo in maniera corretta e che la gestazione non vada medicalizzata perché rappresenta uno degli eventi più naturali e fisiologici che una donna vivrà durante la sua vita (ovviamente il discorso è diverso se si parla di gravidanze patologiche).
Spesso le donne mi chiedono <<Come fai a capire se il bimbo sta crescendo se non fai le ecografie?>> e la risposta è molto semplice: l’ostetrica chiede alla donne di effettuare solo due ecografie, quella di datazione e quella comunemente chiamata “morfologica”, mentre valuta la crescita armonica e corretta grazie alla determinazione della crescita dell’utero con la misura della lunghezza sinfisi-fondo, rilevata usando periodicamente la saggezza delle mani e un metro da sarta. Tali misure vengono poi riportate su un grafico, accreditato da linee guida internazionali, che serve a valutare l’evoluzione corretta della gravidanza; se qualcosa fuoriesce dalla fisiologia, si ricorrerà all’ecografia. Inoltre, dall’inizio del secondo trimestre, si ausculta anche il cuoricino del feto grazie ad un apparecchio portatile ad ultrasuoni.
Ma il percorso della maternità/paternità non finisce qui: continua nel primo anno di vita del bimbo con i corsi dedicati ai bimbi, tra cui quelli di acquaticità e di massaggio infantile.

Oltre alla maternità mi occupo dell’educazione sessuale dei ragazzi, argomento ancora poco discusso e purtroppo poco incentivato dai fondi statali, ma che sarebbe auspicabile diventasse corso obbligatorio nelle scuole. E poi sostengo le donne nel passaggio dal periodo della menopausa e effettuo il servizio di riabilitazione pelvi-perineale per le donne di tutte le età.

Essere ostetrica è “essere un sostegno, un appoggio e una sicurezza per le donne di ogni età”.

 

Sabrina Bocchi

Ostetrica Libera Professionista

Torino

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright 2018 © edit & powered by Agorà s.r.l.

LilyOB è un prodotto di Agorà s.r.l.

Agorà s.r.l. Sede legale: Strada del Dalmasso 6, Bruino (TO), 10090, Italy Numero REA: TO-1225775 C.F. e P.IVA: 11596130010 Capitale Sociale: €10.000 i.v.

Email: info@agorasrl.cloud PEC: agorasrl@pec.cloud www.agorasrl.cloud

Log in with your credentials

Forgot your details?